DR BR 08

br08_010.jpg

La locomotiva fu costruita come 241.004 nel 1931 per la Compagnia francese delle ferrovie dell’Est (EST). Arrivò in Germania durante la seconda guerra mondiale; dopo la guerra rimase nella zona della Repubblica Democratica Tedesca e nel 1953 fu cancellata dall’inventario della SNCF.  In Germania vennero apportate modifiche per adattare la locomotiva alle condizioni operative della Deutsche Reichsbahn.  I primi test dimostrarono che la locomotiva non soddisfaceva le aspettative desiderate;  in particolare, le prestazioni e il risparmio di carburante erano molto al di sotto delle aspettative. Dopo il periodo di prova presso Halle/S venne utilizzata dal 1953 per i treni espressi Dresda-Berlino . Nel 1955, la locomotiva venne accantonata dopo solo 34.000 km di percorrenza e nel 1957 venne rottamata.DR BR 08_3.jpg

DR BR 08_1DR BR 08_2

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

DRG br 89.0

 

  • Rodiggio: 0-3-0
  • Epoca di costruzione: 1934-1938
  • Unità costruite: 10
  • Potenza: 212 kW
  • Lunghezza: 9600 mm
  • Massa: 45,6 T
  • Impresa: DRG, DR, PKP
  • Servizi: manovra
  • Ritiro: 1968

BR 89.0br 89.0_1

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Carrozza bluebrixx epoca III

La carrozza base bluebrixx, gradevole seppur non strepitosa, potrebbe essere nettamente migliorata con l’introduzione di un filetto giallo sotto i finestrini ad indicare la prima classe. Con questa semplicissima operazione sarebbe possibile ottenere facilmente 3 carrozze differenti per una bella composizione omogenea epoca III/IV


verde 1 classemista 1_2101020_1-1.jpg

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

DB V100 (DB 211/212/213)

La locomotiva diesel-idraulica DB V100 è tra le macchine più popolari tra gli appassionati di modellismo ferroviario. Venne prodotta in due serie tra il 1958 e il 1965 per le ferrovie federali tedesche DB.

v100-db.jpg

Nel 1968 il gruppo V100 venne riclassificato come gruppo 212.  Le V100 eccellevano in diversi tipi di servizi, dalla manovra pesante al merci in comando multiplo, passando per il treno locale reversibile.

dbv1003211233.jpg

Negli anni ’80 iniziarono le prime dismissioni. Nel 1982 15 unità vennero noleggiate dalle TCDD (Ferrovie turche) che infine acquistarono le macchine nel 1985 (TCDD DH11500). Nella foto si vede una DB 211 noleggiata alle ferrovie turche nel 1983 in testa ad un treno passeggeri.

DH11510_Esme_19830808_lg

Altre locomotive vennero cedute a ferrovie private e imprese di lavori di vari paesi europei tra i quali l’Italia. Negli anni 90 alcune macchine vennero acquisite dalle ferrovie austriache OBB e immatricolate come gruppo 2048.

1024px-c396bb_2048_stpc3b6lten.jpg

L’ultima 211 DB è stata ritirata nel 2001, l’ultima 212 nel 2004; alcune sono state preservate a scopo museale mentre altre cedute a imprese private tedesche.

Le diverse livree

1100960901_preview_workshop_preview.jpg

Il modello bluebrixx

Come di consueto Bluebrixx non delude: il modello rende bene le fattezze della macchina originale grazie alla livrea altrot tipica dell’epoca 3 e ai particolari della cabina e della cassa. Unica pecca è la cromia dei pezzi che sembra presentare diverse sfumature, soprattutto per quanto riguarda i tile da 6×1, dovute ai diversi produttori dai quali si approvvigiona Bluebrixx. Se questo fatto non disturba più di tanto sui carri merci dove anzi conferisce una gradevole realistica pezzatura, sulla locomotiva è un po’ disturbante. Qualche perplessità sui mancorrenti, come al solito sovradimensionati rispetto alla macchina. Nel complesso un buon modello che può essere motorizzato alloggiando il porta batterie in un carro merci da accoppiare permanentemente alla macchina.

V100 specialV100_2

IMG_5328IMG_5330img_5331.jpgIMG_5333

V100_istruction

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Carro trasporto scorie nucleari

nuclear-waste-trains-mapLego-Nuclear-waste-transport-wagon-Moc.jpg

$_57 (1)$_57

8099726764_232860c856_b (1)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il treno a due piani DR

Carrozze a due piani articolate

Nel 1936 Waggonbau Görlitz aveva costruito per la ferrovia privata LBE un convoglio articolato di due carrozze a due piani.

1024px-lbe_doppelstockwagen.jpg

Nel 1952 all’epoca della RDT, la “VEB Waggonbau Görlitz” ricorse ai vecchi progetti per realizzare per la ‘nuova” Deutsche Reichsbahn un treno articolato a quattro casse a due piani (DC 13 o DBv). Negli anni ’60 molti convogli sono stati ricostruiti come treni reversibili adattati per i vari tipi di trazione
DoppelstockDRFabrikfoto.jpg

51abN+kZhYL._SL1000_.jpg

doppio piano 1961

Dal 1957 furono consegnati convogli articolati a cinque casse a due piani. Queste unità erano destinante al trasporto a lunga percorrenza e prevedevano una carrozza buffet e carrozze bagaglio dedicate. Questi convogli vennero ritirati dal servizio all’inizio degli anni ’80 a causa della loro sagoma non compatibile con il materiale ordinario.

54ec8ae-16083020101634.jpg

Carrozze a due piani non articolate

Nel 1974 iniziò la costruzione di carrozze a due piani non articolate con piano ribassato Queste carrozze a due piani venivano utilizzate principalmente sulle linee S-Bahn ( con livree dedicate) e per il traffico vicinale. Dal 1992 sono state oggetto di un pesante restyling e sono tuttora in servizio per DB Regio.

Le carrozze BlueBrixx

101006_1

101007_1

Pubblicato in DR, DRG, ferrovie defunte, ferrovie tedesche, grandi treni BlueBrixx, i viaggi di sportinglife, livree ferroviarie, scala L, treni LEGO | Lascia un commento

Interzonenzüg E2002 Ludwigsstadt-Saaleld 

Interzonenzügen era l’appellativo con cui si indicavano treni passeggeri tra la la Repubblica federale tedesca e la DDR . Oltre agli espressi a lunga percorrenza (FD) che collegavano le grandi città dell’Est (Berlino, Lipsia) con quelle dell’ovest (Francoforte sul Meno, Colonia, Monaco) esistevano anche servizi a carattere locale indicati come Kleiner Grenzverkehr (servizio frontaliero locale); questi servizi erano riservati alle persone che vivevano in zone di confine definite ed erano soggetto a restrizioni speciali nel trasporto di beni e oggetti.

interzonen-map.jpg

Vista la natura molto modesta del traffico gli Eilzug (treni accelerati) avevano composizioni minime come E2002 Ludwigsstadt- Probstzella-Saaleld che prevedeva una carrozza DB tipo Silberling, una carrozza a due piani della DR affidate alla locomotiva DB V100.

 

interzonen orario

Pubblicato in 1435 mm, ferrovie defunte, ferrovie tedesche, grandi treni BlueBrixx, i viaggi di sportinglife, scala L, treni internazionali, treni LEGO | Lascia un commento

The Harwich Ferry Train

Nel 1923 l’allora Great Eastern Train Ferry Company, in collaborazione con le ferrovie dello stato belghe (CFB/BSM), introdusse un servizio di traghetti ferroviari da Harwich a Zeebrugge per il traffico ferroviario merci verso il continente. Successivamente il servizio venne gestito dalla LNER, subentrata alla GER poi dalla British Rail fino alla sua completa cessazione nel 1987.

carrifrigocfb1.jpg

tf_009 (1)tf_021

carro belga ing.png

5580248864_00e785a342_b.jpg

Pubblicato in 1435 mm, ferrovie inglesi, livree ferroviarie, scala L, treni LEGO | Lascia un commento

Il merci “derrate”

I carri speciali frigorifero trasportavano, oltre alla merce deperibile, gli agrumi e altri prodotti mediterranei notoriamente assenti nelle produzioni agricole nord europee. I carri coibentati con pareti in legno e tetto spiovente vennero introdotti fin dal 1856 dalla S.F.A.I (Strade Ferrate dell’Alta Italia)  in seguito contribuirono a diffondere l’immagine delle ferrovie dello stato (FS) in ogni angolo d’Europa fino ai primi anni’80.

frigo1

La tara di questi carri era di 16 tonnellate, con una capacità di carico di 13 tonnellate, comprensive di 3 tonnellate di ghiaccio contenute in gabbie di ferro zincate.

frigo2

Senza nome.png

I treni venivano composti in Italia per Svizzera, Germania, Scandinavia, Benelux e Gran Bretagna.

treno derrate.png

Le direttrici principali di transito verso il nord erano il Moncenisio in Francia e il San Gottardo in Svizzera. I carri, con destinazione Inghilterra, venivano instradati per lo più via Calais /Dunkerque (Francia) -Dover  o via Zeebrugge (Belgio)/Harwich.

carri-italiani-a-hove-1.jpg

Per l’uso sulle linee inglesi, i carri frigo presentavano una sagoma più stretta, 2544 mm in luogo dei 2904 mm in uso sulle linee europee. Una banda rossa orizzontale, sulle pareti laterali, ne permetteva un immediato riconoscimento e un grosso simbolo, raffigurante un’ancora, segnalava la possibilità di utilizzo su tutti i traghetti europei. garantendone il transito su tutte le linee europee.

frigo-chg.jpg

frigo35_45

frigo3

Carri Bluebrixx

Bluebrixx ha in programma di produrre una gran quantità di carri coibentati/frigoriferi a due assi e carrelli di varie epoche (III/V) con garitta/piattaforma e senza e in varie livree (bianco/giallo/marrone)

refeers

con qualche piccolo adattamento si può ulteriormente ampliare la gamma di carri disponibili ambientatili in Europa continentale, nel Regno Unito o in entrambi in epoca III/Vreefers2

In particolare i carri inglesi presentano passo più corto e tetto arrotondato, mentre i carri italiani presentavano un passo più lungo il tipico tetto a spiovente e l’eventuale  banda rossa quando ammessi a circolare nel Regno Unito. L’imperiale, a seconda delle epoche, può essere di colore grigio scuro/nero, alluminio o bianco.

frigogiallo0

Con poca spesa decals opportunamente realizzate posso ulteriormente arricchire il modello

orignale bluebrixx piccola

L’originale Bluebrixx senza decals applicate

50958871_490148231516776_8969121019587461120_n50881492_490148228183443_8117354667496701952_n

decals originali bluebrixx

orignale bluebrixx mod.jpg

Carro FS trasporto derrate per l’Inghilterra

orignale bluebrixx DRG

Carro DR  Kuhlwagen

orignale bluebrixx gnr

carro coibentato GNR

orignale bluebrixx ne

carro coibentato LNER (su carri merci era spesso abbreviato in NE North Eastern)

orignale bluebrixx driv

carro coibentato (Kuhlwagen) Deutsche Reichsbahn

orignale bluebrixx seefische

orignale bluebrixx DR mod.jpg

carro coibentato (Kuhlwagen) per il trasporto pesce delle Deutsche Reichsbahn

orignale bluebrixx SFL.jpg

carro coibentato fittizio “Gelati Motta” della SFL (Società Ferrovie Locali) epoca III

orignale bluebrixx interfrigo.jpg

carro interfrigo fittizio della SFL (Società Ferrovie Locali) logo tipo E646 epoca IV

chiquita

intefrigo trasporto banane

spar

intefrigo SPAR

Pubblicato in DR, DRG, ferrovie defunte, ferrovie inglesi, livree ferroviarie, scala L, treni internazionali, treni LEGO | Commenti disabilitati su Il merci “derrate”

Carri merci Bluebrixx

bluebrixx-special.jpg

Una panoramica dei carri merci Bluebrixx. I carri sono disponibili da novembre 2018 e verranno proposti con frequenza settimanale indicativa. Prezzo medio 15€ + spedizione.

Carri cisterna: sono previsti carri cisterna a carrelli (epoca IV-VI) e a due e assi con o senza garitta del frenatore (epoca II-III). Le cisterne sono facilmente personalizzabili con decals

tank_wagons50906958_490148241516775_5844815083804295168_n51030768_490148224850110_5867573634469462016_n.jpg

Carri pianali: sono previsti carri pianali con stanti con o senza pareti laterali (epoca IV-VI), carri pianali con stanti sottili a carrelli (epoca III-V), carri con stanti sottili  a due assi (epoca II-V), carri senza sponde a due assi (epoca I-II)

stake wagons

Carri refrigerati o coibentati: con garitta del frenatore, con piattaforma del frenatore, senza garitta. Epoca II-IV

refeers

Carri refrigerati o coibentati: nella classica livrea bianca a due assi con garitta del frenatore, con piattaforma del frenatore, senza garitta (Epoca II-IV) a carrelli, in livrea gialla (trasporto banane epoca III-IV) marrone con superfici corrugate (epoca II-III)

reefers2

carri tramoggia a carrelli per il trasporto di minerali (corto), carbone (lunghi) nella tipica livrea marrone scuro comune a molte ferrovie nell’epoca III-Vhoppers

Epoche ferroviarie (largamente indicative, valide per l’Europa continentale)

  • Epoca I: 1840-1925 Rappresenta il periodo iniziale della storia delle ferrovie, con locomotive quasi esclusivamente a vapore e poca unificazione tra le diverse reti (ferrovie regionali).  Prevalgono i colori scuri: nero (mezzi di trazione), marrone o bruno (carrozze), grigio, bruno (carri merci)
  • Epoca II: 1925-1945 È l’età d’oro del vapore, cominciano a comparire i mezzi elettrici e la segnaletica si trasforma da meccanica a luminosa ed elettromeccanica. Vengono introdotte livree dedicate per le relazioni più importanti.
  • Epoca III: 1945-1970. Parziale scomparsa del vapore, predominio dei mezzi diesel, elettrici e degli elettrotreni.
  • Epoca IV:1970-1985. Modernizzazione del parco macchine, unificazione internazionale delle segnaletiche e dei sistemi merci.E’ l’epoca forse più amata dal modellista per l’estrema eterogeneità del materiale: il vapore è ancora attivo ma l’alta velocità incalza. Le nuove livree sgargianti vengono applicate anche ai mezzi vetusti
  • Epoca V: 1985-2000. Nascita e sviluppo dell’Alta Velocità, revisione stilistica dei mezzi e delle stazioni, separazione amministrativa delle società statali e loro conversione in società per azioni. Scomparsa graduale dei treni passeggeri a composizione ordinaria (locomotiva + carrozze)
  • Epoca VI: 2000-oggi Cominciano a circolare imprese di trasporto private in regime di concorrenza, sia in traffico internazionale che nazionale, con propri mezzi di trazione.  Privatizzazione delle reti nazionali. Completo accantonamento dei mezzi più antichi.
Pubblicato in scala L, treni LEGO | Lascia un commento