Category Archives: ferrovie tedesche

Il treno a due piani DR

Carrozze a due piani articolate Nel 1936 Waggonbau Görlitz aveva costruito per la ferrovia privata LBE un convoglio articolato di due carrozze a due piani. Nel 1952 all’epoca della RDT, la “VEB Waggonbau Görlitz” ricorse ai vecchi progetti per realizzare … Continua a leggere

Pubblicato in DR, DRG, ferrovie defunte, ferrovie tedesche, grandi treni BlueBrixx, i viaggi di sportinglife, livree ferroviarie, scala L, treni LEGO | Lascia un commento

Interzonenzüg E2002 Ludwigsstadt-Saaleld 

Interzonenzügen era l’appellativo con cui si indicavano treni passeggeri tra la la Repubblica federale tedesca e la DDR . Oltre agli espressi a lunga percorrenza (FD) che collegavano le grandi città dell’Est (Berlino, Lipsia) con quelle dell’ovest (Francoforte sul Meno, … Continua a leggere

Pubblicato in 1435 mm, ferrovie defunte, ferrovie tedesche, grandi treni BlueBrixx, i viaggi di sportinglife, scala L, treni internazionali, treni LEGO | Lascia un commento

“Nahverkehrszug” il treno locale delle DR

Nella territorio della Repubblica Democratica tedesca sono sopravvissute fino alla creazione della DBAG una miriade di pittoresche linee secondarie servite da nahverkehrszug (treni locali). Questi convogli fino alla fine degli anni ’80 erano costituiti frequentemente da carrozze a due assi … Continua a leggere

Pubblicato in 1435 mm, DR, DRG, ferrovie defunte, ferrovie tedesche, grandi treni AFOB, grandi treni BlueBrixx, i viaggi di sportinglife, scala L, treni LEGO | Lascia un commento

“Fliegender Hamburger” e le automotrici veloci delle ferrovie tedesche

L’”Amburghese volante” è stato il primo autotreno per servizi veloci della DRG. Il convoglio a due casse offriva 98 posti a sedere in seconda classe e quattro posti nel vano buffet. Venne commissionato alla WUMAG (Waggon- und Maschinenbau AG) di Görlitz da parte delle Deutsche Reichsbahn … Continua a leggere

Pubblicato in 1435 mm, atlas minitrains, DRG, ferrovie tedesche, i viaggi di sportinglife, scala Z, Uncategorized | Lascia un commento