KATO “Glacier Express”

GEX logo.jpg

Il Glacier Express è forse il più famoso treno a scartamento ridotto al mondo e collega le due capitali sciistiche della Svizzera, St. Moritz (GR) e Zermatt (VL).

glacier-route-amended

Il treno è gestito congiuntamente dalla Matterhorn Gotthard Bahn (MGB, nata dalla fusione di FO+BVZ) e dalla Ferrovia retica (RhB).

Kato_N14.JPG

Il viaggio sul Glacier Express dura 7½ ore durante le quali il treno attraversa 291 ponti, 91 gallerie e supera il passo dell’Oberalp, il punto più alto della linea a 2.033 m.

glacier-header-01.jpg

Tra St. Moritz e Coira il Glacier Express percorre la spettacolare linea dell’Albula, dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità nel 2008.

resized_650x365_origimage_639549.jpg

La linea, a scartamento metrico, prevede diversi tratti a cremagliera per superare i tratti più acclivi nella sezione MGB

oberwald-glacier-express-1.jpg

c6089ef49872fcf9c6de5b646ca57266

STORIA DEL GLACIER EXPRESS

  • 1933: il Glacier Express viene inaugurato tra Zermatt e Sankt Moritz. Il viaggio durava 11 ore e il servizio era operativo solo nei mesi estivi. In composizione carrozze ristorante Mitropa tra Coira e Disentis e vv.
  • 1942 fine delle trazione a vapore sulla tratta FO
  • 1943-1946 sospensione del servizio causa seconda guerra mondiale
  • 1948 riprende il servizio giornaliero. La carrozza ristorante viene estesa fino a Oberalp
  • 1982 apertura del tunnel di base della Furka. Il servizio viene effettuato tutto l’anno
  • 1986 introduzione delle prime carrozze panoramiche dedicate
  • 2003 FO e BVZ si fondono per formare MGB
  • 2006 introduzione delle nuove carrozze panoramiche di prima e seconda classe
  • 2008 Bernina e Albula sono inserite nel patrimonio dell’UNESCO
  • 2010 il 23 luglio un GEX deraglia determinando la morte di una persona e il ferimento di altre 42

IL GLACIER EXPRESS “CLASSIC”

Il Glacier-Express è un treno dalla lunga e affascinante storia. La trazione era spesso affidata alle locomotive più potenti delle varie amministrazioni ferroviarie che gestivano il treno. La ferrovia retica si affidava al celeberrimo “coccodrillo” nella tratta di sua competenza

news03b

news03a

Nei tratti a cremagliera della FO/BVZ la trazione era affidata alle locomotive della serie HGe 4/4 (H=locomotiva a cremagliera). Il celebre coccodrillo della BVZ apparteneva alla I serie di queste locomotive a 4 assikro-bvz-13-glacier-alt-vb-800-516

Mentre le HGe 4/4 I della FO avevano un aspetto più squadrato, senza cofani e con ampi praticabili come si vede questa foto del 1972

HGe4_4I_Sedrun

Fino agli anni ’80 il Glacier-Express presentava variegate composizioni con carrozze di diversa epoca delle RhB/FO/BVZ e MITROPA

A-4065-1

IL GLACIER EXPRESS KATO

KAT-10-1219-2

Il set proposto da KATO riproduce la composizione esatta del treno da 6 carrozze in epoca attuale (epoca VI) e include:

  • locomotiva RhB Ge 4/4 III #650 in livrea “UNESCO”
  • carrozza panoramica di prima classe Ap 1316
  • carrozza panoramica di prima classe Api 1311
  • carrozza servizio/ristorante/bar WRp 3831
  • carrozza panoramica di seconda classe Bp 2532
  • carrozza panoramica di seconda classe Bp 2534
  • carrozza panoramica di seconda classe Bp 2536

3_N_KATO_101219_GlacierExp_Unesco

04261421_535b424b00564 04261421_535b425fe46e0 04261421_535b42543da58

Locomotiva RhB Ge 4/4 III

Le locomotive a quattro assi RhB Ge 4/4 III rappresentano l’ultima generazione di locomotive a 4 assi della ferrovia retica. Sono entrate in servizio il 7 dicembre 1993. La fornitura queste 12 macchine si è completata nel 1999. Le Ge 4/4 III sono tutte in livrea promozionale e svolgono tutti i servizi passeggeri e merci sulla linea dell’Albula tra St. Moritz e Coira e nel tunnel del Vereina.

  • 641: Maienfeld
  • 642: Breil / Brigels
  • 643: Vals
  • 644: Savognin
  • 645: Tujetsch
  • 646: Maria / Val Münstair
  • 647: Grüsch
  • 648: Susch
  • 649: Lavin
  • 650: Seewis im Prättigau
  • 651: Fideris
  • 652: Vaz/Obervaz Lenzerheide-Valbella

Carrozze panoramiche

Le prime carrozze panoramiche (tipo R+J) in composizione al Glacier-Express vennero introdotte nel 1986 dalla FO. Avevano porta a doppia anta e livrea rossa con fascia bianca

pano1986

Nel 1993 venne introdotta una seconda generazione di carrozze panoramiche, le “Breda”, dal nome del produttore per FO e BVZ.

FO breda nuova livreabreda BVZ

Le carrozze riprodotte da KATO sono quelle di ultima generazione, introdotte nel 2006, identificate come “GEX” (“Glacier-Express”). La livrea delle nuove carrozze, basata sempre sul rosso e bianco, è completamente innovativa: in prossimità delle porte sul fondo rosso è riportata la croce svizzera, mentre la fascia dei finestrini è in bianco ghiaccio, creando un piacevole stacco.

GEX.jpg

La 34 carrozze panoramiche GEX sono state prodotte in 4 versioni

  • 5 carrozze Api  di prima classe con toilette attrezzate per disabili

1d

  • 7 carrozze Ap di prima classe

GEX1.jpg

  • 6 carrozze WRP ristorante/bar/servizio

risto1.jpg

  • 16 carrozze Bp di seconda classe

Bp1

Per rendere ancora più realistica questa composizione è possibile acquistare una confezione di ganci corti per ridurre lo spazio tra due carrozze (in realtà molto antiestetico)  e avvicinare i due intercomunicanti. L’adozione dei ganci corti non pregiudica la circolazione sulle curve con raggio stretto.ge2

ge5.jpgge1

Questa voce è stata pubblicata in 1000 mm, ferrovie svizzere, ferrovie turistiche, i viaggi di sportinglife, KATO, scala N. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.